Loading...

Step Back Caiazzo vs Polisportiva Basket Parete

Si apre tra le mura amiche del Catino di Via Astolfi, la stagione di Serie C silver 2021/22 per la Step Back Caiazzo, impegnata nell’insidiosa sfida alla compagine aversana del Basket Parete di Coach Ugo Caliendo.
Grande curiosità tra le fila dei padroni di casa nel vedere finalmente all’opera il nuovo roster messo a disposizione di Coach Piero Falcombello, (orfano, per la sfida, del Capitano Amoroso) tra importanti riconferme ed innesti di “leggerissimo peso”. Gli ospiti, dal canto loro, arrivano alla sfida affidandosi alle certezze del capitano Palma, alla tigna di Carbone e Scafuto e alle buone doti di tiratore di Federici.

 

I Tempo;
Palla a due che va ai padroni di casa, le squadre nelle primissime fasi dell’incontro sembrano leggermente (e fisiologicamente) contratte, con qualche forzatura di troppo da un lato e dall’altro. In ogni caso il leitmotiv della gara sembra da subito chiaro, con Parete che prova a far correre gli avversari e i caiatini che cercano di sfruttare la supremazia di chili qualità e centimetri sotto le plance. Si va subito da Linton Johnson che lucra i primi liberi della gara, ai quali risponde Federici con una stoccata da tre punti e Palma con un bel jumper dal gomito. I primi due squilli per i rossoblù arrivano dal duo Campanile Petrazzuoli, con il primo che dapprima inventa per un sottomano del capitano di giornata e all’azione successiva infila una tripla sulla fucilata a ribaltare di Johnson, e con il secondo, imbeccato da Dario D’Orta a rispondere da tre punti al canestro in zingarata di Palma, portando Caiazzo al primo “Mini allungo” della Gara sul 13-8. Alla seconda tripla di Federici (Che si conferma ala dall’ottima mano) gli ospiti rispondono con un parziale di sei punti ad opera di Johnson e Campanile e dopo un rocambolesco canestro di Del Basso F. il primo quarto si chiude con Caiazzo in Vantaggio di 9 punti sul 23-14.

Nel secondo quarto, gli ingressi di Danilo D’Orta e di Jackson portano fosforo ed atletismo alla manovra dello Step Back, ed infatti il primo scossone per i padroni di casa arriva con la bomba di quest’ultimo e due canestri in bello stile di Campanile. È però la difesa a fare realmente la differenza con Parete che fatica a trovare il ferro; tutta benzina nel serbatoio degli uomini di coach Falcombello, che seguita a cavalcare il quintetto basso fin quasi alla fine del primo tempo. A 3:47 dalla fine, con l’appoggio al Vetro di Del Basso G., Caiazzo raggiunge il massimo vantaggio sul 39-24. Nella seconda metà del quarto, difatti, Linton Johnson comincia ad essere un fattore sotto entrambi i tabelloni e nonostante la partita si innervosisca visibilmente il primo tempo si chiude sul 46-37 per i padroni di casa.

 

II Tempo;
Nel terzo quarto (come da tradizione) i Caiatini calano e Parete (che, come detto, è squadra tutt’altro che arrendevole) continua ad attaccare e la Zona di coach Caliendo sembra creare qualche grattacapo di troppo ai rossoblù. Le scorie del finale di secondo quarto si fanno sentire ed arriva la prima tegola per i padroni di casa; terzo evitabilissimo fallo di Johnson che viene rilevato da Del Basso F. al quale si aggiunge un discutibile tecnico per proteste a Petrazzuoli qualche possesso dopo. Caiazzo è imprecisa dall’arco e leggermente sulle gambe in difesa, gli ospiti con il solito Palma ed un ottimo Fiore, ne approfittano ed arrivano a 5:00 dalla fine sul meno quattro.
Il rientro di Danilo D’Orta però porta ordine nella gestione dei possessi offensivi e Petrazzuoli sceglie il momento giusto per salire in cattedra; tripla folle dalla distanza e sottomano in penetrazione portano Caiazzo a chiudere un parziale di 10-0. Ad un minuto dalla fine mossa a sorpresa di Coach Falcombello che butta nella mischia Palladino il quale, completamente a freddo, infila subito una tripla che taglia un po’ le gambe agli ospiti.

Nel quarto Periodo Caiazzo Gestisce, Carbone risponde alla seconda Tripla di Giornata di Palladino chiudendo un “rabbioso” gioco da tre punti, ma i padroni di casa sembrano aver ritrovato completamente il pallino del gioco, ed il rientro in campo di Johnson fa da preludio alla chiusura dell’incontro… 6:30 alla sirena, due punti al vetro per Del Basso senior, Canestro e Fallo di Johnson ben imbeccato da Petrazzuoli al quale risponde Scafuto con una bomba dalla punta, la giocata decisiva arriva, però, poco dopo: Federici si stampa su un magnifico Blocco di Linton Johnson, il lavoro dell’ex Bulls permette a Petrazzuoli di aprirsi ancora una volta dall’arco e visto bene da Danilo D’Orta, infilare la tripla che di fatto mette i titoli di coda Sulla partita 81-65.
Nella seconda parte dell’ultimo periodo, c’è ancora tempo per assistere ad una folle tripla da nove metri di Capitan Palma, per gli ospiti ed un gioco da tre punti “circense” chiuso da Dario D’Orta. Il Finale è di pura gestione per Caiazzo con gli ospiti che provano senza successo da fuori, ed il trio Johnson, Petrazzuoli, D’Orta che orchestrano fino alla Sirena, al suono della quale il punteggio vede Caiazzo prevalere per 89 a 76.

Il pronostico della vigilia viene dunque rispettato, onore comunque a Parete per non aver mai ceduto di un centimetro contro un avversario nettamente più attrezzato. La sensazione generale è che lo Step Back abbia un grande motore, che per essere sfruttato al massimo però, abbisogna ancora di rodaggio e meno cali di tensione. In ogni caso, per la Banda di Coach Falcombello, il più classico dei “buona la prima!”

Tabellini

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti l’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni